In memoria di Carmelo Lisón Tolosana


Pochi giorni or sono è mancato a Madrid Carmelo Lisón Tolosana (19 novembre 1929 – 17 marzo 2020), fondatore dell’Antropologia sociale in Spagna, docente presso l’Università Complutense di Madrid e membro della Real Academia de Ciencias Morales y Políticas. Addottoratosi a Zaragoza in Storia e quindi a Oxford con una tesi in antropologia sociale sulla natia comunità aragonese della Puebla de Alfindén (Belmonte de los caballeros, Princeton 1983), al rientro in Spagna intraprese una decennale campagna di ricerca etnografica in Galizia, su cui ha pubblicato undici volumi. A lui si deve la formazione di generazioni di studiosi, l’ispirazione di innumerevoli ricerche e incontri scientifici, la pubblicazione di oltre 30 volumi e la creazione di una rete internazionale di qualificati interlocutori, che dagli anni ’80 ha interessato anche l’Italia, con frequenti visite e seminari presso le università di Roma Sapienza e Perugia. Negli archivi vaticani ha approfondito lo studio delle missioni gesuitiche in Giappone, da cui ha tratto il saggio La fascinación de la diferencia. La adaptación de los jesuitas al Japón de los samuráis, 1549-1592 (Madrid 2005.) Studioso di inesauribile curiosità e vastissima cultura, la cui opera è nota e apprezzata ben oltre i confini iberici, la sua figura è stata ricordata in due necrologi apparsi su El País e Le Monde.



link El País
link Le Monde