CONTRO IL RAZZISMO SINOFOBICO L’IMPEGNO DEGLI ANTROPOLOGI ITALIANI


Comunicato congiunto della SIAM (Società Italiana di Antropologia Medica) e della SIAC (Società italiana di Antropologia Culturale)

Come antropologi e scienziati sociali sentiamo con forza la responsabilità di vigilare e svolgere la nostra missione di studiosi e formatori affinché le derive xenofobe in tutte le loro forme siano oggetto di critica radicale e fermo rifiuto. La SOCIETÀ ITALIANA DI ANTROPOLOGIA CULTURALE (SIAC) e la SOCIETÀ ITALIANA DI ANTROPOLOGIA MEDICA (SIAM) esprimono indignazione e preoccupazione per il diffondersi di inconcepibili forme di razzismo anticinese emerse a seguito della crisi epidemiologica globale derivante dalla diffusione del “coronavirus”.

Il clima di allarmismo e la diffusione di notizie false stanno invece contribuendo a diffondere l'altrettanto pericoloso virus del razzismo.

 L'ottima notizia dell'isolamento del ceppo virale da parte di un team di ricercatrici italiane è la prova che a questa minaccia si deve rispondere con la ricerca scientifica.

 Al virus razzista, invece, si deve contrapporre il quotidiano impegno civile per la convivenza.

 I Presidenti:

 Ferdinando Mirizzi (SIAC)

Alessandro Lupo (SIAM)




Comunicato firmato